CampaniaCronacaSalerno e provincia

GDF SALERNO: SEQUESTRATI DUE LOCALI COMMERCIALI ED OLTRE 25 MILIONI DI PRODOTTI

    La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ha sequestrato oltre 25 milioni di prodotti vari, detenuti presso due locali commerciali, risultati non in regola con le necessarie autorizzazioni.

    A seguito di mirati sopralluoghi, i militari della Tenenza di Sala Consilina hanno eseguito un controllo presso un grande magazzino del Vallo di Diano che, a seguito di puntuali riscontri, è risultato privo delle licenze previste per le attività commerciali di grandi dimensioni. La società infatti aveva dichiarato, allo Sportello Unico per le Attività Produttive di Atena Lucana, n. 2 distinte attività di medie dimensioni ubicate all’interno dello stesso immobile.

    Nello specifico, le operazioni ispettive eseguite dalle Fiamme Gialle unitamente a personale tecnico del summenzionato Comune, hanno permesso di accertare che il proprietario, contrariamente a quanto ufficialmente comunicato agli uffici/enti preposti al rilascio delle autorizzazioni, aveva unificato le due strutture, creando un unico, grande complesso, di circa 3.000 mq, operando di fatto come un’unica attività di grandi dimensioni, con una sola partita I.V.A. e lo stesso personale dipendente.

    Pertanto, come previsto dalla Legge Regionale Campania, la n. 7 del 21 aprile 2020, che contiene la raccolta, il riordino e l’aggiornamento di tutte le norme che regolano le attività commerciali sul territorio di propria competenza, si è provveduto al sequestro dei due locali commerciali e di tutta la merce presente all’interno degli stessi (articoli di abbigliamento, di calzature, telefonici, giocattoli ed altro), per un valore di circa 3 milioni di euro.

    Al titolare è stata elevata altresì una sanzione amministrativa ammontante nel massimo a 15 Mila euro.

    L’operazione si inquadra nel più ampio contesto del contrasto alle pratiche commerciali illegali, volto a garantire il corretto funzionamento del mercato e a tutela dei commercianti che operano correttamente.

    Articoli correlati

    Dopo Jemila è morto anche il fidanzato Rosario mentre sono gravissime le condizioni del fratellino e della madre

    Redazione Inveritas

    Non rispetta il divieto di avvicinamento alla persona offesa, 42enne finisce in manette

    Redazione Inveritas

    CASERTA: SCOPERTA E SEQUESTRATA FABBRICA ABUSIVA DI FUOCHI D’ARTIFICIO, DENUNCIATA UNA PERSONA – VIDEO

    Redazione Inveritas

    Lascia un commento

    * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

    Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto