CampaniaEcononia e fiscoNEWSVarie

Assegno unico arriva l’aumento, ma c’è anche ci dovrà restituire qualcosa

Buone notizie per le famiglie ma non per tutte! Arriva l’aumento dell’assegno unico per i figli. Entro la fine del mese l’INPS erogherà, infatti, a mezzo milione di famiglie in media 272 euro in più. Il contributo di maggio sale per tutti coloro che non hanno ancora incassato il cosiddetto premio alla nascita, l’ex bonus “mamma domani” che il governo ha inglobato nell’assegno, ma anche per chi quest’anno ha un Isee più basso di quando è entrato nella misura. Ci sono poi le maggiorazioni che spettavano a gennaio e febbraio per l’adeguamento al costo della vita e quelle non ancora arrivate per chi ha figli disabili, magari con condizioni che nel frattempo si sono aggravate. Va detto che il conguaglio doveva essere dato alle famiglie già dallo scorso gennaio. Il ricalcolo ha riguardato per l’esattezza 512 mila famiglie e complessiva- mente ha determinato un’erogazione aggiuntiva di circa 140 milioni. Ma attenzione perché non tutti avranno soldi in più. L’INPS, infatti, sta anche recuperando gli importi erogati in misura superiore a quanto spettava. A 378.000 famiglie verrà chiesto di restituire 15 milioni di euro. Sono circa 41 euro a beneficiario. La somma sarà rateizzata in più tranche, il cui importo non sarà comunque mai superiore a un quinto del debito totale.

Articoli correlati

Il Santo del giorno:  S. Pio X

Rosaria Vietri

Montoro: “Due matrimoni e un funerale”. Domani si ride a teatro

Redazione Inveritas

Le Pillole di Francesco Vitulano

Francesco Vitulano

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto