Bit & ByteNEWSVarie

Nuova funzione di Whatsapp: a breve sarà disponibile la modifica dei messaggi dopo l’invio


È iniziato su WhatsApp il rilascio della funzione di modifica dei messaggi di testo inviati. L’opzione sarà disponibile per tutti gli utenti su iOS, Android e per la versione desktop della piattaforma. Questo consentirà di modificare i messaggi dopo averli inviati. La novità è stata appena rilasciata, e permette agli utenti di correggere errori (fermo restando il fatto di cancellare il messaggio) entro 15 minuti dall’invio. L’opzione si aggiungerà alla possibilità utilizzare lo stesso account su più dispositivi e alla funzione di trascrizione dei messaggi audio, che la piattaforma ha intenzione di rilasciare a breve. Quindi sia che si tratti di correggere un semplice errore o di aggiungere altro ad un messaggio, poco cambia, perché grazie a queste modifiche WhatsApp offrirà agli utenti un maggior controllo sulle chat.

È la stessa società del gruppo Meta ad annunciare le nuove opzioni, con un post sul blog ufficiale: “Quando ti capita di fare un errore o semplicemente di cambiare idea, ora hai la possibilità di modificare i messaggi inviati” così è scritto. D’ora in poi sarà quindi possibile apportare una modifica al testo o correggere eventuali errori di battitura ai messaggi già inviati all’interno di una chat. L’opzione si aggiungerà alla possibilità utilizzare lo stesso account su più dispositivi e alla funzione di trascrizione dei messaggi audio, che la piattaforma ha intenzione di rilasciare a breve.

Ma come funziona? Basterà tenere premuto un messaggio inviato e scegliere “Modifica” dal menu contestuale per cambiarne il testo. La modifica sarà consentita entro 15 minuti dall’invio del messaggio. Ovviamente ai messaggi ormai cambiati o mutati, comparirà la dicitura “Modificato”, proprio come accade su Telegram. In questo modo, i destinatari sapranno della correzione senza però poter visualizzare la cronologia delle modifiche. Chiaramente, come per tutti i messaggi personali, i file multimediali e le chiamate, i messaggi modificati saranno sempre protetti da crittografia end-to-end. La funzione verrà rilasciata gradualmente nelle prossime settimane e sarà disponibile per iOS, Android e per la versione desktop di WhatsApp.

Articoli correlati

Copertura del Depuratore di Solofra, finalmente si parte! Mercoledì la consegna delle aree di cantiere

Pietro Montone

Tutti A Palazzo

Carmela Cerrone

Borgo di Montoro in festa per domani per la ristrutturata casa canonica. Ci sarà anche l’arcivescovo Bellandi

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto