Avellino e provinciaCronaca

Forino – Sorpreso con 3 etti di hashish e funghi allucinogeni: i Carabinieri arrestano un 28enne e denunciano due 23enni per porto illegale di armi

Procede ininterrotta l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nel contrasto al fenomeno dello spaccio di droga. La lotta senza quartiere sta permettendo di assicurare vari spacciatori alla Giustizia e, nel contempo, sequestrare considerevoli quantitativi di sostanze stupefacenti.

In tale contesto, un’altra importante indagine è stata condotta dai Carabinieri della Stazione di Forino che hanno tratto in arresto un 28enne del posto, ritenuto responsabile di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

I fatti si sono svolti sabato pomeriggio. All’esito di una perquisizione eseguita presso l’abitazione del predetto, i militari dell’Arma hanno rinvenuto 300 grammi di hashish, funghi allucinogeni e materiale vario utile al confezionamento delle dosi.

Durante l’intervento, presso l’abitazione sono giunti anche due 23enni, compaesani del sospettato, che, sottoposti a perquisizione, sono stati trovati in possesso di circa 2 grammi di hashish, un manganello telescopico, una pistola a salve priva di “tappo rosso” e completa di caricatore contenente 4 cartucce, nonché di una confezione di ulteriori 36 cartucce, stesso calibro e sempre a salve.

D’intesa con la Procura della Repubblica di Avellino, il 28enne è stato posto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida prevista per stamattina. Per gli altri due giovani è invece scattato il deferimento in stato di libertà per porto illegale di armi, con uno dei due segnalato anche alla locale Autorità amministrativa come assuntore di stupefacenti.

Le indagini dei Carabinieri continuano senza sosta, con l’obiettivo di contrastare efficacemente il fenomeno dello spaccio e garantire la sicurezza sul territorio.

 

Articoli correlati

La “politica” si sveglia! Ma i programmi?

Pietro Montone

La Carovana dei diritti della Cgil ha fatto tappa in Irpinia

Giuseppe Aufiero

De Luca condannato in Appello dalla Corte dei Conti per i Vigili promossi a membri del suo staff

Redazione Inveritas

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto