Avellino e provincia

Movida, scattano i controlli in città

Nell’ambito dell’attività straordinaria di controllo del territorio, concordata a seguito di determinazione assunta in sede di riunione di coordinamento delle Forze di Polizia presieduta dal Prefetto di Avellino dr.ssa Spena, sono proseguiti, anche nel primo fine settimana di luglio i servizi finalizzati alla prevenzione dei reati in genere con particolar riguardo alla cd movida. I servizi  hanno avuto luogo  in pieno centro città e nelle aree urbane che maggiormente registrano la presenza di pub ed attività commerciali  – Via de Conciliis – centro storico, Corso V. Emanuele, Viale Italia – Via Tuoro Cappuccini. In particolare il dispositivo di sicurezza adottato per la cosiddetta movida, disciplinato con apposita ordinanza del Questore, ha visto l’impiego, oltre che degli ordinari dispositivi di controllo del territorio, di equipaggi della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Mirati servizi sono stati posti in essere città, nelle ore serali anche per assicurare il rispetto delle norme di legge e delle Ordinanze e Regolamenti Comunali al fine di prevenire in tal modo degenerazioni lesive dell’ordine pubblico e dell’incolumità dei cittadini.

Complessivamente sono stati conseguiti i seguenti risultati:

  • sottoposti a controllo 77 veicoli,
  • controllate 92 persone delle quali 12 risultate con pregiudizi di polizia a carico;
  • contestate  2 violazioni al Codice della Strada

Con il concorso di unità operative della Polizia Stradale sono stati eseguiti 15 alcoltest, tutti con esito negativo. Particolare attenzione è stata altresì posta nelle zone periferiche non urbanizzate, ma con insediamenti  abitativi isolati, verificati altresì il rispetto delle prescrizioni da parte di pregiudicati tenuti al rispetto di prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria o di Pubblica Sicurezza (persone sottoposte agli arresti domiciliari o ad altre misure, quali la libertà vigilata, l’affidamento in prova ai servizi sociali, la sorveglianza speciale, ecc.).

Articoli correlati

Montoro, la prevenzione non si ferma

Giuseppe Aufiero

Incidente sulla A16, i due feriti gravi portati ad Ariano Irpino. Il morto è uno degli occupati delle autovetture. Il video del recupero del bus

Redazione Inveritas

Fermati con chiavi alterate e grimaldelli, denunciati in due. A bordo del loro furgone attrezzi edili e agricoli rubati. Se li riconoscete quali vostri rivolgetevi ai Carabinieri

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto