Avellino e provinciaCampaniaEnogastronomiaEventi

Vignaioli indipendenti in mostra a Tenuta Cavalier Pepe

La manifestazione denominata “il sabato del Vignaiolo” per la seconda edizione fa tappa in Irpinia con produttori di tutta la Regione in una location da sogno.

SANT’ANGELO all’ESCA. In tutta Italia ed anche in Campania è tornato il Sabato del Vignaiolo. E l’edizione 2023 si è svolta in Irpinia presso la Tenuta Cavalier Pepe con una padrona di casa d’eccezione: Milena Pepe oltre che vignaiola indipendente, ovviamente! Uno dei pochissimi se non raro evento dedicato al mondo Wine ma anche food, degno di esser chiamato evento. In Irpinia, ahimè è diventato molto raro.

L’ Evento in questione, invece diffuso e organizzato, appunto dalle delegazioni locali della Fivi, con cui gli uomini e le donne vigneron della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti puntano a raccontare al pubblico e agli appassionati le realtà territoriali degli oltre 1.500 soci. Davvero tanti gli appuntamenti organizzati da nord a sud in altrettante località della Penisola: tutti luoghi speciali, aziende agricole e cantine soprattutto, ma anche luoghi d’arte o ristoranti appartenenti alla rete dei Punti di Affezione Fivi, che diventano teatro d’incontro diretto con i Vignaioli e le Vignaiole dell’associazione.

Tenuta Cavalier Pepe e il Sabato del Vignaiolo

Una giornata organizzata nel minimo dettaglio per mettere a proprio agio i vari ospiti intervenuti, a partire dall’accoglienza con un calice a scelta di bollicine o altro. Poi una breve passeggiata nella natura tra i filari della Tenuta per raggiungere i protagonisti e le protagoniste della giornata con tantissime chicche tutte pronte per essere degustate senza limite…GRAZIE. Un’occasione da non mancare insomma! E vivere nella tradizione locale in occasione di “il Sabato del Vignaiolo” e un ’assaggio della bella stagione, fra le suggestive atmosfere delle colline Irpine intarsiate di vigneti e oliveti. Mentre a macchia di leopardo si scorgevano i comuni d’intorno con i loro campanile o torri.

Oltre la qualità dei vini in degustazione davvero molto molto alta è stato davvero come vivere un sogno. Rincontrare amici appassionati o meglio innamorati di questo prezioso liquido: il vino. Ma, soprattutto, forse parlo a titolo personale, è stato bellissimo avere un face to face con le varie “vignaiole e vignaioli”. Poter intrattenersi con loro ed avvolte poter conoscere le nuove generazioni che porteranno avanti queste “Opere d’arte liquide” avanti nel tempo. Ovviamente oltre l’infinita proposta “vino” vi erano diverse offerte per il matrimonio con la gastronomia. A partire dal menu della splendida location “La veduta” Restaurant.

Manifestazioni articolate come questa servono in Irpinia per la promozione dei nostri gioielli enogastronomici legati alle radici della tradizione vera. Il resto solo “bolle” evanescenti…

Articoli correlati

Avellino, auto in fiamme intervengono i Vigili del Fuoco

Redazione Inveritas

Vis Mediterranea dopo la vittoria con il Trastevere torna in campo a Montoro

Redazione Inveritas

Patto per la legalità tra Confartigianato, Prefettura e Procura di Napoli

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto