Avellino e provinciaCucinaLavoro

Cuor di Castagna

Un pensiero, un ricordo, una coccola e perché no! Buongiorno con dolcezza e genuinità

Cuor di Castagna è l’ultima nata in casa in casa “Geor Geo” per la volontà della sua anima e volto Beatrice Del Mastro. Sicuramente ai più attenti golosi e consumatori diligenti non è un’azienda sconosciuta. Ma ovviamente vogliamo raccontarla anche a chi non la conosce.

Chi è Geor Geo

Geor Geo un’azienda agricola a conduzione familiare, che nasce nel 2013, col desiderio di coltivare terreni di proprietà e produrre in armonia con l’ambiente naturale. Ricordiamo che inoltre trattasi di una Start-up. Come tale ha aderito ai fondi BSR al fine di creare un laboratorio di trasformazione. Infatti l’azienda è a filiera corta: coltivazione e trasformazione.

E si deve aspettare il 2017 per aprire i primi vasetti: Confettura extra di mele cotogne e Confettura extra di Castagne. Il laboratorio di produzione della Geor Geo è situato in collina a Borgo, frazione di Montoro, ed è immerso nel verde. Intanto, trovandosi nel territorio della cipolla ramata non poteva non occuparsene. Infatti ha fittato dei terreni adiacenti il laboratorio per invasare anche questo ortaggio e dar vita così anche al lato salato di Geor Geo oltre il lato dolce, ovvio!

Cuor di Castagna

Da sempre, ormai un decennio, lavorano la terra con passione per ottenere raccolti di qualità e cercano di portare sulla tavola eccellenza e tradizione raccontando, attraverso i prodotti, il territorio in cui vivono.

È la passione che ha guidato negli anni Beatrice, un vulcano in eruzione. Lei non si dava pace e non si è mai rassegnata perché voleva creare un prodotto unico. Lei con Cuor di castagna ha trasformato un ricordo di bimba e radici identitarie di un territorio. “Era un mio pallino realizzare una crema di castagna spalmabile” -mi confessa Beatrice Del Mastro ed aggiunge – “che avesse il sapore e la consistenza della pizza di castagne che mi faceva mia nonna. Dolce tradizionale di Monteforte Irpino”.

Possiamo concludere che la crema spalmabile di Castagne di Beatrice è un ritorno alle origini e non solo per lei. Regalare un cuore alla nostra mamma, questa volta di castagna, può esser un idea originale.

Degustazione: La crema si presenta di un bellissimo colore marroncino chiaro. Al naso arrivano subito note di polvere di cacao e un soffio alcolico impercettibile di rum supportato da vainiglia. Al gusto è un’esplosione di sapore ma soprattutto di ricordi: vicino al camino d’inverno quando si sbucciano le castagne bollite o lesse e aromatizzate con l’alloro e leggerissima. Ecco e come mangiarsi una castagna.

Se questo articolo ti è piaciuto continua a leggere le nostre news

Articoli correlati

Avellino, le forze progressiste preparano il “dopo Festa”

Giuseppe Aufiero

La Pro Loco città di Montoro in prima fila nel valorizzare le aziende e i prodotti locali. Presentato il nuovo sito

Redazione Inveritas

ELEZIONI COMUNALI CITTÀ DI SOLOFRA – 17-18 SETTEMBRE 2023

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto