CampaniaCronaca

Serata di terrore ieri a Napoli

Tenta di uccidere la madre, il patrigno e i poliziotti che lo feriscono mortalmente

Momenti di follia ieri sera a Napoli dopo le 22:00 dove un uomo ha ferito la madre in casa e poi inseguito il compagno di questa che era andato al commissariato di Vicaria per denunciarlo. Qui, incurante della presenza degli agenti, ha tentato di ferirlo alla gola e solo grazie alla prontezza di un agente che ha cercato di disarmarlo non è riuscito nell’intento. Lo stesso agente intervenuto è restato ferito da un fendente alla gamba. Pronta la reazione di in secondo poliziotto che visto che l’aggressore sta per sferrargli un’altra coltellata, stavolta alla gola, gli ha sparato ferendolo gravemente alle gambe. L’uomo trasportato nell’ospedale Vecchio Pellegrini é deceduto poco dopo. I medici hanno curato gli altri feriti che poi sono stati dimesso. La lite che si è consumata ieri nel commissariato Vicaria di Napoli era iniziata in via Pietro Colletta dove abitava la madre e il patrigno. Quest’ultimo è stato medicato e poi dimesso dall’ospedale Vecchio Pellegrini.

Articoli correlati

Tenta il suicidio dal ponte, fermata in tempo! E intanto continuano a raccontarci la “favola Irpina” in cui tutto funziona e tutto è bello.

Pietro Montone

Arrestati due spacciatori, avevano eroina e crack

Redazione Inveritas

All’Arechi passa il Napoli

Redazione Inveritas

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto