Avellino e provincia

A Serino un evento contro l’omobilesbotransfobia

L’associazione di promozione sociale “Serino humanitas” insieme ad “Apple Pie: l’amore merita LGBT+” per un nuovo evento che punta alla sensibilizzazione sul dramma sociale dell’omobilesbotransfobia. L’appuntamento è fissato per giovedì 13 luglio, alle ore 20:30, presso la dimora storica Cirino, alla frazione Rivottoli di Serino. Dal titolo “Chiamalo col suo nome: amore”, l’incontro rientra nel ciclo del “Salotto culturale – La cultura che aggrega” promosso da Laura Rocco, padrona di casa e presidente di “Serino humanitas”.

Durante la serata, il dibattito metterà in luce vari aspetti che riguardano l’identità di genere e l’orientamento sessuale e, in particolar modo, il bullismo e le discriminazioni che possono verificarsi a causa dell’intolleranza sociale. Saranno presenti, al tavolo dei relatori: Antonio De Padova, presidente dell’associazione “Apple Pie” e tra i promotori della campagna “Rivoluzione Familiare”; Giuseppina La Delfa, fondatrice dell’associazione “Famiglie Arcobaleno” e scrittrice; Christian Coduto, vicepresidente di “Apple Pie” e scrittore; Panfilo Ginestra, attivista di “Apple Pie”.

«Ogni nostro progetto – dichiara Laura Rocco – è finalizzato all’inclusione sociale. Nessuno escluso, non uno in meno. Ebbene, nel nostro quinto salotto culturale è giusto affrontare l’argomento dell’omosessualità perché, senza nasconderci dietro a un dito, ancora esistono pregiudizi e non accettazione, soprattutto nelle realtà più piccole. Ecco, cominciare a parlarne apertamente è un bel passo in avanti. Lo faremo – continua la presidente di “Serino Humanitas” – in una dimora storica, affinché il confronto sia informale e semplice, proprio come se fossimo a casa».

A commentare l’iniziativa è anche il presidente di “Apple Pie”, Antonio De Padova. «Dopo il grande lavoro che è stato fatto per dare vita all’Irpinia Pride di Avellino – afferma – torniamo con un nuovo evento. Cambia la formula, ma lo scopo è lo stesso. Continuiamo a portare avanti la battaglia per i diritti civili, che può essere vinta solamente attraverso la conoscenza dell’altro, di ciò che riteniamo “diverso” da noi. Inoltre, grazie alla sinergia con Laura Rocco, ci spostiamo dalla città alla provincia, così da poter ancora una volta abbracciare tutte le persone della comunità LGBT+ irpina. A loro diremo di non credere di essere sole», conclude il presidente di “Apple Pie”.

L’ingresso all’evento del 13 luglio è gratuito, ma è gradita la prenotazione contattando la pagina Facebook “Serino Humanitas”.

Articoli correlati

Primarie Pd, Solofra e Montoro scelgono Schlein

Giuseppe Aufiero

Montoro: Nuova sede per il Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri

Redazione Inveritas

Cervinara: gli trovano motozappa rubata a Caserta, denunciato

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto