Avellino e provinciaEventiVarie

L’Oratorio parrocchiale SS Salvatore e San Martino di Torchiati: Un successo senza precedenti nell’adesione dei giovani

Con il contributo di Antonella Russo

Negli ultimi anni, l’oratorio SS SALVATORE E S MARTINO di Don Ferdinando di Torchiati ha vissuto un’incredibile crescita nella partecipazione dei giovani, culminando quest’anno con l’adesione di circa 60 adolescenti desiderosi di diventare animatori per l’estate. Ciò che rende questo risultato ancora più straordinario è il fatto che i ragazzi hanno risposto alla chiamata senza alcuna costrizione, sorprendendo e meravigliando tutti noi. Uno dei motivi principali di questo enorme successo è il desiderio intrinseco dei giovani di stare insieme e di condividere esperienze autentiche tra di loro ma soprattutto con Nostro Signore Gesù. In un’epoca in cui la tecnologia e i social media sembrano dominare la vita quotidiana dei ragazzi, l’oratorio rappresenta un’oasi di relazioni reali e interazioni dirette. È uno spazio in cui possono scollegarsi dai dispositivi e immergersi completamente in un ambiente sociale sano e stimolante.

Ma cosa rende l’oratorio così speciale? La risposta risiede nel suo impegno a fornire ai giovani spazi e luoghi in cui possono scoprire e coltivare i loro talenti. Che si tratti di attività sportive, artistiche, musicali o di altro genere, l’oratorio offre una vasta gamma di opportunità per i ragazzi di esprimersi e di sviluppare le loro abilità. Questi talenti spesso rimangono nascosti o trascurati nelle scuole o nelle attività extracurriculari tradizionali, ma all’oratorio trovano un ambiente in cui possono fiorire e crescere. L’oratorio quindi è diventato un autentico serbatoio di risorse giovanili. I ragazzi che partecipano all’esperienza animatore per l’estate non solo trascorrono momenti divertenti e significativi, ma acquisiscono anche competenze importanti come la leadership, la capacità di lavorare in squadra e la gestione delle responsabilità. Queste competenze sono fondamentali per la crescita personale e professionale dei giovani, preparandoli per le sfide che incontreranno nel futuro. Inoltre, l’oratorio crea un senso di comunità e di appartenenza. I giovani si sentono accolti e valorizzati, e sviluppano legami di amicizia profondi e duraturi. La struttura, quindi, diventa un punto di riferimento nella vita dei ragazzi, un luogo in cui possono tornare ogni volta che ne sentono il bisogno, anche una volta che hanno superato l’età dell’adolescenza.

Il successo dell’oratorio SS SALVATORE E S MARTINO è un esempio straordinario di come una struttura ricreativa possa avere un impatto positivo sulla vita dei giovani. La sua capacità di attrarre e coinvolgere i ragazzi è una testimonianza della necessità che hanno di spazi sicuri e stimolanti in cui possono esprimersi liberamente e scoprire le loro passioni, dimostrando che investire nelle risorse giovanili e offrire loro opportunità significative può trasformare le loro vite e contribuire a costruire una società più forte e solidale.

Articoli correlati

Il Santo del giorno B. Francesco Drzewiecki

Rosaria Vietri

Ricciardi: “Anas prosegua attività monitoraggio viadotto statale 691 Fondo Valle Sele”

Pietro Montone

Perseguitava la ex fidanzata, divieto di avvicinamento per un 24enne di Montecalvo Irpino

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto