Avellino e provinciaCronaca

Nusco, arrestati madre e figlio. Coltivavano papaveri da oppio

Procede ininterrotta l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino nel contrasto al fenomeno dello spaccio delle sostanze stupefacenti.
In tale contesto, un’altra attività è stata eseguita a Nusco dove i Carabinieri della locale Stazione, unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montella, hanno tratto in arresto una 52enne e il figlio 28enne, ritenuti responsabili di “Coltivazione non autorizzata di sostanze stupefacenti”.
Nel corso dell’attività eseguita presso l’abitazione dei predetti, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 107 piante di papavero da oppio (papaver somniferum) coltivate nelle aiuole del giardino, alcune ancora in fioritura, altre senza petali o già recise e prive delle capsule.
D’intesa con la Procura della Repubblica di Avellino, gli arrestati sono stati tradotti alla Casa Circondariale di Avellino.
Per analogo reato è stato denunciato in stato di libertà il marito della donna arrestata (padre del 28enne), assente al momento dell’operazione.

Articoli correlati

Avellino: il centro sinistra schiera De Maio contro Festa e il centro destra?

Alberto De Stefano

Solofra: aggredisce gli operatori sanitari del 118 e sfascia i vetri dell’ambulanza.

Pietro Montone

Muore mentre è sul tetto per lavori

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto