CampaniaCronacaSalerno e provincia

GDF SALERNO: ESECUZIONE DECRETO DI SEQUESTRO PREVENTIVO PER OLTRE 1 MILIONE E 700 MILA EURO.

Nei giorni scorsi, Ia Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ha dato
esecuzione ad un decreto di sequestra preventive, anche per equivalente, per un importo
complessivo di oltre 1 Milione e 700 Mila euro, emesso dal G.I.P. presso il Tribunale, su
conforme richiesta di questa Procura, nei confronti di una società, operante nel settore
della logistica, e del suo Legale rappresentante.
L’attività ispettiva ha avuto origine da una progettualità, elaborata da una componente
Speciale della Guardia di Finanza, finalizzata a rilevare le posizioni contraddistinte da
un’elevata pericolosità fiscale che hanno utilizzato in compensazione i crediti d’imposta
concessi a fronte dello svolgimento di “attività di ricerca e sviluppo”.
L’agevolazione in questione mira ad incentivare e a stimolare l’innovazione e Ia
competitività di un’impresa mediante Ia ricerca interna (intra-muros) e/o avvalendosi di
soggetti esterni (extra-muros).
Secondo quanta ricostruito dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di
Salerno, nell’ambito di un controllo finalizzato a contrastare il fenomeno improprio delle
indebite compensazioni di debiti fiscali con crediti inesistenti, o non spettanti, Ia società in
argomento avrebbe indebitamente utilizzato crediti inesistenti, connessi proprio ad una
pseudo attività di “ricerca e sviluppo”, in compensazione di debiti tributari.
All’esito delle attività, e stata contestata Ia violazione penale dell’indebita compensazione
di crediti inesistenti, con l’applicazione della sanzione amministrativa dal cento al duecento
per cento dell’importo dei crediti portati in compensazione.
L’eseguita attività testimonia il costante impegno profuso da questa Procura della
Repubblica e dalla Guardia di Finanza a tutela non solo dei cittadini, ma anche degli
imprenditori, già vessati da difficolta economiche in ragione degli attuali accadimenti,
affinchè questi ultimi possano sempre riscontrare efficacia, efficienza e trasparenza
nell’operato della Pubblica Amministrazione.
Si specifica che il provvedimento dell’Autorità Giudiziaria e stato eseguito nell’attuale fase
delle indagini preliminari ed e basato su imputazioni provvisorie, che dovranno comunque
trovare riscontro in dibattimento e nei successivi gradi di giudizio. La responsabilità penale
degli indagati sarà accertata solo all’esito del giudizio con sentenza penale irrevocabile.

Articoli correlati

Il sistema emergenza/urgenza a partire dal 118 è al collasso, i sindacati chiedono a De Luca un tavolo tecnico

Redazione Inveritas

150 studenti di Montecorice, Albanella, Serre e Castelcivita a lezione con i carabinieri su salvaguardia dell’ambiente, bullismo e cyber bullismo. Ricordato anche Fortunato Arena il carabiniere ucciso in un agguato

Pietro Montone

“Premio Due Principati”, oggi incontro con il Presidente Alfieri. La Provincia di Salerno ci sarà

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto