CronacaNEWS

Mercato San Severino, sequestrato il cantiere del palazzetto dello sport. 4 indagati raggiunti da informazioni di garanzia

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Salerno e della Compagnia di Mercato San Severino (SA), nella mattinata odierna, hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo – emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Nocera Inferiore su richiesta della locale Procura della Repubblica – dell’area interessata ai lavori di edificazione del nuovo Palazzetto dello Sport del Comune di Mercato San Severino (SA).

Contestualmente sono state notificate informazioni di garanzia a quattro indagati, di cui due a ex dipendenti del locale Ufficio Tecnico, una al legale rappresentante dell’impresa incaricata dell’esecuzione delle opere e una al tecnico progettista, tutti ritenuti responsabili in concorso tra loro nei reati di abuso d’ufficio e violazioni della normativa edilizia.

I lavori, tuttora in corso, prevedono oltre l’impianto sportivo anche la realizzazione di aree verdi, parcheggi ed un immobile destinato ad abitazioni private.

Secondo l’impianto accusatorio, l’aggiudicazione dell’appalto e la sua successiva modifica sarebbero avvenute in violazione al piano urbanistico e alla normativa edilizia, così avvantaggiando indebitamente l’impresa costruttrice.

Si specifica che il provvedimento adottato dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Nocera Inferiore è stato eseguito nell’attuale fase delle indagini preliminari ed è basato su imputazioni provvisorie, che dovranno comunque trovare riscontro in dibattimento e nei successivi gradi di giudizio. La responsabilità penale degli indagati sarà accertata solo all’esito del giudizio con sentenza penale irrevocabile.

Articoli correlati

Le pillole di Francesco Vitulano

Francesco Vitulano

Neonata massacrata di botte dai genitori, arrestati e gli altri figli affidati a struttura protetta

Pietro Montone

FURTO AGGRAVATO DI ACQUA PUBBLICA ED ENERGIA ELETTRICA. TRE PERSONE DENUNCIATE A PIEDE LIBERO

Pietro Montone

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto