Avellino e provinciaCronaca

Trovata morta nella vasca da bagno forse per una scossa elettrica partita dal cellulare in carica. Aperta una inchiesta sulla morte della 16enne di Montefalcione

Montefalcione sconvolta dalla tragica morte di una ragazza trovata senza vita in bagno. La sedicenne, M. A. C. , è stata trovata ieri sera dai familiari riversa nella vasca da bagno. Secondo quanto emerso nelle ultime ore dagli accertamenti effettuati dai carabinieri, la ragazza potrebbe essere stata fulminata da una scarica elettrica del telefonino lasciato in carica. Purtroppo ne i genitori e neanche i soccorritori del 118 sono riusciti a rianimarla. Sulla sua drammatica morte la Procura di Avellino ha aperto un fascicolo. L’intento è quello di comprendere realmente cosa è accaduto, ovvero se M. A. è stata colta da malore, è scivolata nella vasca, o vi è stato un malfunzionamento dell’impianto elettrico di casa. Insomma si vuole individuare la causa che ha provocato la scarica elettrica. La salma è stata portata ad Avellino presso l’obitorio dove sarà effettuato l’esame autoptico che dovrà stabilire le cause effettive del decesso. Dolore profondo è stato espresso da tutta la comunità alla famiglia, molto conosciuta non solo a Montefalcione.

Articoli correlati

Aveva rubato attrezzi da lavoro da un furgone, donna finisce ai domiciliari

Redazione Inveritas

L’Avellino espugna Foggia. Vittoria 1-3 per i Lupi allo Zaccheria

Pietro Montone

Solofra, sciopero di due giorni degli addetti allo spazzamento in città

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto