La Campania e le sue bellezze da visitareVarie

Cinque tappe nel Cilento alla scoperta dei  borghi più belli

Anche se il tempo non è dei migliori in questi giorni, ma in vista dell’arrivo vero e proprio della Primavera, perché non iniziare a programmare uscite sul territorio? Come già fatto con l’Irpinia, proviamo a suggerivi qualche meta affascinate. Questa volta volgiamo lo sguardo ai borghi da vedere nel Cilento. Sono tatti, e tutti da scoprire e da visitare. Non c’è che l’imbarazzo della scelta. La nostra proposta è visitare: Rocca Cilento; Agropoli; Teggiano; Vatolla e Castellabate.

Rocca Cilento

Questo graziosissimo borgo è incastonato nelle montagne su una collina cilentana nei pressi del Monte Stella, sulla cui sommità si erge un castello, a coronare il tutto un panorama mozzafiato sulla valle dell’Alento. Un posto del quale non ci si può che innamorare. Il paese medievale di Rocca Cilento regala un fascino unico a chi lo visita. Un paese dove il tempo scorre lento. Il Castello ne apre le porte. La stradina tra le viuzze del paese, accompagna il tragitto verso la Chiesa di Santa Maria della Neve. Proseguendo verso Lustra, ci si perde in un panorama mozzafiato. La veduta sulla valle dell’Alento è spettacolare. A spiccare la Diga dell’Alento con la sua Oasi e i paesi di Rutino e Lustra.

Agropoli

La città vecchia di Agropoli è una piccola perla del Cilento, storica e splendida, ricca di tesori da scoprire. Simbolo della città e uno dei monumenti più amati è la splendida Porta del Seicento, che vi farà entrare nel vivo delle sue stradine storiche. Qui ci sono tantissimi scorci da scoprire, e potrete passeggiare sorvegliati dall’imponente Castello Angioino/Aragonese, che merita una visita approfondita. Questo splendido edificio ha tre torri e una peculiare pianta triangolare; ha subìto più modifiche nel corso dei secoli, e le influenze si notano ancora oggi. Per il resto, Agropoli è un borgo davvero incantevole, magico e accogliente, che vi stupirà!

Teggiano

Un borgo strabiliante, che sembra sospeso nel tempo, costruito su un piccolo altopiano che domina il Vallo di Diano. Il suo centro storico trabocca di stradine labirintiche, scorci splendidi, chiese e palazzi antichi. Il suo castello è tuttora uno dei meglio conservati di tutta Italia, e conferisce al paese un aspetto unico. Vi sembrerà di fare un tuffo nel passato! 

Vatolla

In questo scenografico e storico borgo potrete trovare l’incantevole Palazzo de Vargas, dove il celebre filosofo Giambattista Vico visse per anni e scrisse molte opere importanti. Il palazzo resta tuttora una bellezza di grande valore artistico e architettonico, tutta da visitare. Oggi è sede di alcune importanti istituzioni culturali come la Fondazione Vico, il Museo Vichiano e la Biblioteca del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, e le sue sale ospitano spesso eventi culturali e seminari. Da vedere anche l’antico mulino e la Cappella di San Nicola. E da gustare la cipolla di Vatolla.

Castellabate

Il nome di questo borgo medievale, considerato uno fra i più belli d’Italia, viene proprio dal suo monumento principale: il famoso Castello d’Abate, che si erge imponente sul territorio da quasi novecento anni e che oggi apre le sue stanze ai visitatori. Fra le altre bellezze da vedere nel paese troviamo la Basilica Pontificia di Santa Maria de Gulia, che conserva e protegge alcune splendide opere d’arte. 

Articoli correlati

Le pillole di Francesco Vitulano

Francesco Vitulano

Il Santo del giorno: S. Brigida di Svezia

Rosaria Vietri

TikTok batte tutti: è il social su cui gli italiani trascorrono più tempo

Antonio Acace

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto