CampaniaCronacaNEWSSalerno e provincia

ARRESTATI DUE FIANCHEGGIATORI DEL LATITANTE CHE SI ERA LANCIATO DALLA FINESTRA A CAVA

La Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza di Salerno, nel pomeriggio di ieri, hanno tratto in arresto a Cava de Tirreni, in flagranza di reato S. L. (cl. 90) e S. D’A. (cl. 67), indagati per favoreggiamento aggravato dalla finalità di agevolare un’organizzazione mafiosa.
In particolare, ai due arrestati viene contestato di aver favorito, fornendogli ospitalità in un immobile di cui avevano la disponibilità, la latitanza di D. C., classe 90, considerato uno degli esponenti di spicco del clan FEZZA-DE VIVO di Pagani, colpito lo scorso mese di dicembre da un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dalla DDA di Salerno.
L’arresto dei presunti fiancheggiatori è in attesa di convalida dal GIP presso il Tribunale di Nocera Inferiore (SA).

Articoli correlati

Domani torna a riunirsi il Consiglio Provinciale e giovedì appuntamento con i sindaci

Redazione Inveritas

Omessa custodia di armi: i Carabinieri denunciano un 55enne

Redazione Inveritas

“Poesia in Mostra” a Palazzo Vanvitelliano

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto