CampaniaCronacaNEWS

Per un gioco è precipitato da un capannone, così è morto un 17enne a Casalnuovo

Un gioco finito male, questa la spiegazione plausibile della morte avvenuta ieri sera di un ragazzo di 17 anni che è arrampicato sul tetto di un capannone ed è precipitato al suolo dopo che un pannello di plastica avrebbe ceduto sotto il suo peso. Il 17enne è morto sul colpo per violento l’impatto. Il ragazzo era lì con due amici e come pare dai primi rilievi del nucleo investigativo dei Carabinieri di Castello di Cisterna era salito sul tetto malandato per un gioco di quelli in voga oggi tra i giovani. Sul posto si sono precipitati i soccorritori e i carabinieri della locale tenenza. Ma oramai a Casalnuovo di Napoli, in via Giovanni Falcone, all’interno del vecchio stabilimento industriale in disuso, vi era solo il corpo senza vita del 17enne. La salma sequestrata sarà sottoposta ad esame autoptico. Grande dolore nella comunità per questa tragica morte.

Secondo una prima ricostruzione ancora tutta da verificare il minore era in compagnia di due amici.

Articoli correlati

Eseguita misura cautelare nei confronti di 29 indagati nella “99” del Rione Traiano

Redazione Inveritas

Salvati due falchetti dalla polizia municipale – Il Video

Redazione Inveritas

Le pillole di Francesco Vitulano

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto