Avellino e provinciaSport

L’Avellino perde a Catanzaro 4-1 ma con onore. Lotta per 70 minuti a viso aperto

Catanzaro e Avellino finisce 4-1. In goal al 12’ Marconi , al 30’ Biasci, al 69’ Iemmello, al 88’ Biasci e al 94’ Pontisso. In campo, almeno nei primi 45 minuti, non si è visto il divario di 40 punti che separa le due squadre. Alla fine però il

Catanzaro batte i lupi per la sedicesima volta in sedici partite in casa. Vivarini schiera i titolarissimi mentre Rastelli schiera Marconi unica punta supportato da Russo. La cronaca racconta di un Avellino coriaceo che dopo tre ottime azioni da rete per le aquile passa in vantaggio. Il goal nasce da una respinta da calcio d’angolo del portiere giallorosso. Tito e li e il suo tiro diretto sul fondo viene deviato in rete di testa da Michele Marconi che si trovava sulla traiettoria. Ma Catanzaro non si arrende certo. Alla mezzora Vandeputte lanciato in area veniva messo a terra e per l’arbitro Gallipò e calcio di rigore che Biasci calcia. Pane respinge ma il n. 28 del Catanzaro sulla respinta mette in rete.

Un primo tempo che si chiude sull’1-1 con un ottimo Avellino che gioca alla pari con la capolista. Il secondo tempo inizia con Fulignati che si supera su un tiro di Ricciardi da fuori.

Arriva la svolta sul pericolo scampato. Il Catanzaro sale in cattedra e la squadra di Rastelli sparisce. Pane si supera su Vandeputte, liberato davanti al portiere ospite da una scorribanda di Scognamillo. Al quarto d’oro l’urlo gol rimane strozzato in gola ai tifosi giallorossi in quanto Pane parava un tiro a volo di Iemmello su cross dalla destra di Sounass, e ancora Biasci al minuto 17 non impattava bene a due passi dal portiere dell’Avellino e per concludere anche Scognamillo si divorava un gol fatto, dopo essere smarcato da Biasci.

Il gol era nell’aria e al minuto 24 arrivava grazie a Iemmello si presenta davanti a Pane e non sbaglia. La partita finiva li anche perché dopo 4 minuti Auriletto, atterrava Ghion, lanciato a rete, e veniva espulso. Al minuto 88 il Catanzaro cala il tris con Biasci e poi Pontisso chiudeva la partita mettendo a segno il 4-1. Ma per 70 minuti l’Avellino è restato in partita. E il Pubblico delle grandi occasioni del Ceravolo ha temuto.

Articoli correlati

SERINO: REALIZZAVANO UNA PISTA FORESTALE IN AREA DI PARTICOLARE PREGIO AMBIENTALE. TRE DENUNCIATI

Redazione Inveritas

Amministrative: presentate le liste negli 84 comuni chiamati al voto

Redazione Inveritas

Il video in 4K dello spettacolare abbattimento con esplosivo di una torre a Pozzuoli. Intervento diretto dall’ingegnere Achille Pascucci di Montoro 

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto