Bit & ByteNEWS

OpenAI e Meta pronte a lanciare nuovi modelli di Intelligenza Artificiale in grado di ragionare

bionic hand and human hand finger pointing

L’intelligenza artificiale compie un balzo in avanti con l’arrivo di modelli capaci di ragionare. OpenAI e Meta, due dei giganti del settore, si preparano a lanciare nuovi modelli che promettono di rivoluzionare il modo in cui interagiamo con le macchine.

GPT-5: la pietra miliare di OpenAI

OpenAI si appresta a lanciare GPT-5, il successore del celebre modello GPT-4. Sebbene i dettagli specifici rimangano confidenziali, le anticipazioni parlano di un’intelligenza artificiale generativa di gran lunga superiore ai predecessori.

Le novità di GPT-5:

Ragionamento avanzato: GPT-5 dovrebbe essere in grado di ragionare e comprendere il mondo in modo più complesso, aprendo la strada a una nuova generazione di chatbot e assistenti virtuali.

Integrazione di video: Il modello potrebbe includere la capacità di processare e comprendere video, permettendo la creazione di applicazioni di intelligenza artificiale ancora più immersive e interattive.

Contesto esteso: Le risposte di GPT-5 dovrebbero essere più coerenti e pertinenti grazie a una finestra di contesto estesa che permetterà all’AI di comprendere meglio la conversazione.

L’obiettivo di OpenAI:

L’ambizione di OpenAI è quella di creare agenti completamente autonomi in grado di eseguire compiti su commissione senza supervisione diretta. Questo cambierebbe radicalmente il modo in cui interagiamo con le AI, rendendole strumenti ancora più potenti e versatili.

Meta punta all’intelligenza generale artificiale (AGI)

Meta, la società madre di Facebook, non è da meno con i suoi sviluppi nel campo dell’intelligenza artificiale. Con il lancio di Llama 3, Meta si avvicina al suo obiettivo di raggiungere l’intelligenza generale artificiale (AGI).

Le mosse di Meta:

Fusione di team di ricerca: Meta ha unito il gruppo di ricerca FAIR AI con il team GenAI per concentrare le proprie forze sull’AGI.

Investimenti in GPU: Meta ha investito in un’enorme quantità di GPU Nvidia H100 per potenziare la sua capacità di calcolo.

Mark Zuckerberg ha sottolineato che Meta rimane impegnata anche in altri progetti innovativi come il Metaverse. L’obiettivo è quello di integrare personaggi AI nelle applicazioni sociali e di sviluppare tecnologie di realtà virtuale sempre più immersive.

I lanci di GPT-5 e Llama 3 rappresentano una pietra miliare nel campo dell’intelligenza artificiale. Non solo le nuove tecnologie offrono nuove possibilità per il futuro dell’interazione uomo-macchina, ma aprono anche importanti questioni su sicurezza ed etica dell’AI.

Mentre attendiamo con trepidante attesa i dettagli di questi nuovi modelli, è chiaro che il futuro dell’intelligenza artificiale è ricco di sfide e opportunità. La capacità di ragionare e di comprendere il mondo in modo più complesso apre la strada a un futuro in cui le AI avranno un ruolo sempre più importante nella nostra vita.

Articoli correlati

La Vis Mediterranea vince anche a Trani. Allo stadio Lapi finisce 1-3 – VIDEO

Redazione Inveritas

5 maggio 1998, la tragedia da non dimenticare e da cui prendere lezione

Pietro Montone

ALLERTA METEO GIALLA PER POSSIBILI TEMPORALI, GRANDINATE E FULMINI

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto