Avellino e provinciaCronacaNEWS

Assalti esplosivi al bancomat, arrestato in Svizzera l’ultimo componente della banda. Si era reso latitante

È stato arrestato a Zurigo l’ultimo destinatario dell’ordinanza applicativa della custodia in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Avellino nei confronti di nove persone gravemente indiziate, allo stato delle indagini, di “associazione per delinquere” finalizzata alla “fabbricazione, porto e ricettazione di esplosivo e materiale esplodente”, “furto aggravato” e “danneggiamento aggravato” in danno di istituti bancari ed uffici postali.
Si tratta di un 42enne di Monteroni (LE), già noto alle Forze dell’Ordine.
Lo scorso 5 agosto, quando i Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno dato esecuzione al provvedimento, l’uomo si era reso irreperibile.
I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Avellino sono riusciti a localizzarlo in Svizzera: di qui la comunicazione alla Procura della Repubblica di Avellino che ne ha immediatamente richiesto l’arresto ai fini estradizionali attraverso la Procura Generale di Napoli ed il Ministero della Giustizia.
Grazie ad attività tecniche ed alla cooperazione con l’Ufficio Federale di Giustizia Svizzera e con la Polizia Cantonale di Zurigo, assicurata dallo S.C.I.P. (Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia) del Ministero dell’Interno, il catturando è stato tratto in arresto.
Nella mattinata di ieri la Polizia di Frontiera di Como Ponte Chiasso ha notificato il provvedimento al 42enne e concluso le procedure estradizionali verso l’Italia.

Articoli correlati

Arrestato 41enne per spaccio

Redazione Inveritas

Duplica i codici della carta prepagata e si impossessa di 500 euro: i Carabinieri denunciano una 19enne per frode informatica

Redazione Inveritas

Serino: cinque furti in 10 anni, il record poco invidiabile di una rivendita di tabacchi

Giuseppe Aufiero

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto