Avellino e provinciaNEWSVarieVideo

Tetracloroetilene in falda a Solofra e Montoro, continua la caratterizzazione.

Era il mese di gennaio 2014 quando le analisi sulla qualità dell’acqua evidenziarono la presenta in falda di tetracloroetilene, un inquinante potenzialmente cancerogeno. Dopo nove anni di attesa, incontri, riunioni e confronti in Regione ora sono in corso le operazioni di caratterizzazione. Un intervento per il quale sono stati due milioni di euro. Finanziato è gestito dalla Regione Campania avviene sotto la supervisione dell’ Arpac. La ditta che sta operando, ora San Pietro, sta effettuando controlli sulle matrici ambientali acqua e suolo tra Solofra e Montoro per individuare l’origine della contaminazione da tetracloroetilene, nonché per definire se c’è ancora in falda. Se presente, ovviamente, si dovrà effettuare la bonifica.

Articoli correlati

Salerno, al via la riqualificazione di corso Garibaldi. Stop al cantiere per Luci D’Artista

Redazione Inveritas

Addio al Cavaliere del lavoro Enrico Juliani

Giuseppe Aufiero

Aveva 10 dosi di crack addosso, arrestato

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto