Avellino e provinciaCronaca

Sostanze stupefacenti in due scuole, Luna e Attila le scovano

I controlli dei carabinieri ad Ariano Irpino con l’ausilio dei cani antidroga

Proseguono i controlli dei Carabinieri nei luoghi di maggiore ritrovo per i giovani e in prossimità di plessi scolastici, disposti dal Comando Provinciale di Avellino che negli ultimi giorni ha ulteriormente incrementato l’azione di controllo del territorio al fine di garantire sicurezza e rispetto della legalità.
L’attività, spesso condotta unitamente ad unità cinofila, è anche mirata a dissuadere i giovani dall’uso di sostanze stupefacenti.
Nella circostanza, presso alcuni istituti scolastici di Ariano Irpino, i Carabinieri della locale Compagnia (sia in divisa che in borghese), coadiuvati dai colleghi del Nucleo Cinofili di Sarno, dopo aver osservato se ci fossero strani movimenti fuori dalle scuole nel tentativo quindi di bloccare in flagranza eventuali attività di spaccio, hanno atteso che i ragazzi entrassero nelle aule e quindi, durante il regolare svolgimento dell’attività didattica, hanno iniziato i controlli.
Aula per aula, zainetto per zainetto: ogni angolo è stato setacciato in lungo e in largo, inclusi i parcheggi dei motorini, i cortili nonché alcune fermate di autobus.
Il servizio ha dato esito positivo: presso due istituti superiori della città del Tricolle i militari operanti, grazie all’infallibile fiuto dei cani antidroga “Luna” e “Attila”, hanno rinvenuto e sequestrato modiche quantità di hashish, occultate in un bagno e in uno sgabuzzino, che probabilmente gli ignoti detentori avevano lì nascosto per non esserne trovati in possesso all’eventuale controllo da parte dei Carabinieri.
Sono in corso accertamenti finalizzati alla loro identificazione.
La gravità delle condotte di spaccio, che costituiscono una delle principali forme di arricchimento della criminalità, si evidenzia in maniera maggiore se effettuate nei pressi di scuole.
L’attenzione dell’Arma nella lotta alla deplorevole piaga presentata dallo spaccio e consumo di stupefacenti specialmente tra le fasce della popolazione giovanile, rimane quindi alta e tali servizi continueranno anche nei prossimi giorni nell’intera Provincia.

Articoli correlati

Dopo Jemila è morto anche il fidanzato Rosario mentre sono gravissime le condizioni del fratellino e della madre

Redazione Inveritas

Deposito in fiamme, nottata di lavoro per vigili del fuoco – video

Redazione Inveritas

Carta solidale per acquisti di beni di prima necessità, ecco a chi tocca e come prenderla

Redazione Inveritas

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Utilizziamo i cookie per una esperienza ottimale di utilizzo. Accetta Leggi tutto